Sebbene la frutta sia ricca di vitamine,  minerali nobili e fibra, è anche colma di zucchero . Secondo quanto affermato dal Dr. Young, grazie agli studi effettuati nell’arco di 15 anni, contrariamente a quanto riferiscono molti nutrizionisti, non c’è alcuna differenza nel nostro corpo tra zuccheri naturali e qualunque altro tipo di zucchero. Lo zucchero è zucchero, è quindi acido a prescinde se si parla di sciroppo d’agave, sciroppo d’acero, miele, caramelle gelatinose, una bacca o un pezzo di melone.  Qualunque sia la forma i microrganismi lo amano e lo trasformeranno in alcool ed in altre micotossine creando un ambiente acido nel nostro organismo. Quindi sarebbe bene indirizzare l’attenzione su frutti tipo limoni, lime e pompelmo non dolce che, effettivamente, risultano essere alcalini. Acidi esternamente all’organismo, ma alcalini una volta introdotti. Se avete un organismo sano, potete concedervi una piccola porzione  di frutta fresca di stagione come un piacevole fuori programma. A proposito, sapete perchè la frutta diventa più dolce quando matura? Perchè i carboidrati complessi fermentano e si trasformano in forme semplici più dolci (zuccheri acidi) che poia loro volta fermentano ulteriormente e, mentre dalle cellule della frutta si evolve il lievito, la frutta, effettivamente, si trasforma in alcool e muffa; in pratica marcisce. Vi viene l’acquolina in bocca? I succhi di frutta poi sono anche peggio. La maggior parte di essi , infatti, sono trattati e pastorizzati, e sono fatti con frutta di seconda scelta (quella troppo danneggiata o sporca o rovinata per essere venduta, quindi già contaminata con microrganismi nocivi e micotossine. Quindi pensateci bene prima di acquistarli .
dicembre 5, 2014 dottorwe No comments

Leave a Comment